ago 10 2012

Lavoro nel settore editoriale: come fare per entrare in questo mondo?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Se si cerca un lavoro nel settore editoriale, bisogna prima di tutto capire quali sono le figure che ci circondano.
Adesso molti lavori implicano l’utilizzo dei social network e di gestire i siti web delle riviste/libri/giornali come web publisher. Altre figure lavorative di cui si ha bisogno nel settore editoriale sono gli account, ossia persone che fanno da tramite fra redazione e lettori, i traduttori, i copywriter, i manager, a volte gli art director, e infine, ovviamente, giornalisti e redattori. Ce ne sono ancora altri, ma i principali lavori che vengono richiesti sono questi.

Finché c’è passione, tutto si può, ma spesso non basta avere solo quella per poter fare ciò che si vuole.  Adesso è facile comprendere che c’è bisogno di una preparazione, universitaria o master che sia, per poter accedere in maniera agevolata  in questo nuovo mondo del lavoro nel settore editoriale. Molte università umanistiche, infatti, hanno aperto nuovi corsi di laurea appositi per chi ha già deciso cosa vuole fare in futuro.
Con l’aggiunta del master poi diventerà più semplice entrare nel mondo dell’editoria, dato che si approfondiranno molti

argomenti affrontati all’università in maniera superficiale. Vi ricordiamo che alcuni master danno la possibilità di iscrizione anche a persone non laureate, ma già inserite nel mondo del lavoro o iscritte a qualche albo.
Dopo il master verrà proposto uno stage formativo, che a volte diventa un lavoro effettivo, e si comincia già a mandare i propri curriculum alle case editrici o alle testate giornalistiche interessate.

E chi invece non ha pensato di iscriversi a una laurea specifica per entrare nell’editoria? Rimane senza preparazione? Nessun problema! Molti studenti di scienze della comunicazione riescono ad entrare nel settore editoriale grazie alla loro propensione di saper destreggiarsi nel mondo del web e si propongono come copy o web publisher, e molti studenti laureati il lingue spesso si propongono come traduttori per le case editrici. Inoltre molti studenti di economia si propongono spesso di entrare come contabili, manager e figure affini al loro corso di studi. Magari il percorso per potersi


inserire sarà più arduo, ma non impossibile.
Insomma è possibile trovare un lavoro nel settore editoriale, sia per chi ha una laurea specifica sia per chi non la possiede.

 


lug 19 2012

Gli annunci di lavoro su Facebook?

Tag:Tag , , rita @ 15:32

Se pensavate che Facebook avesse raggiunto il culmine delle funzioni, vi sbagliavate: Zuckerberg metterà una nuova funzione che permetterà di pubblicare annunci e offerte di lavoro entro questa estate, mettendosi in competizione con Linkedin e gli altri social network specializzati nel lavoro.

Secondo le notizie rilasciate dal Wall Street Journal, prossimamente nelle nostre bacheche di Facebook vi sarà la

funzione chiamata Job Board, dove le aziende e i privati avranno la possibilità di pubblicizzare i loro annunci, accorciando i tempi di selezione e analizzando i diari e i profili Facebook di coloro che risponderanno agli annunci.

Facebook parte decisamente avvantaggiato per la fruizione di questo servizio rispetto agli altri social, poiché il suo n


umero elevato di iscritti gli permetterà una rapida diffusione della conoscenza di questo servizio. Inoltre si vocifera che questa funzione sarà completamente gratuita, e questo ci fa comprendere l’elevato potenziale della Job Board.
Punto a suo sfavore invece è l’esclusione, seppur momentanea, dell’Europa, togliendo di mezzo una buona fetta di mercato.
Facebook reggerà il confronto contro gli altri social network specializzati negli annunci e nel lavoro? Difficile dirlo adesso. Utilizzare un social network di svago per cercare lavoro è una mossa molto azzardata, ma Zuckerberg punta molto sulla Job Board e ripone molte speranze in essa.

 


gen 13 2011

Lavoro Napoli: come districarsi tra i diversi tipi di contratti

contratto.jpgSe cerchi lavoro a Napoli e non sai come muoverti tra i numerosi tipi di contratti questo articolo ti risulterà molto utile.
A Napoli e nel resto d’Italia il 30 dicembre 2003 entra in vigore la Legge 30, cosiddetta “Riforma Biagi”, che ha inserito nuove tipologie di contratti di lavoro: apprendistato, inserimento, lavoro a progetto, lavoro occasionale accessorio, part time, lavoro ripartito, lavoro intermittente o a chiamata, somministrazione di lavoro, appalto, distacco, trasferimento ramo d’azienda, certificazione dei contratti, socio lavoratore di cooperative, tirocinio estivo.
Analizzeremo questi contratti di lavoro uno per volta in modo da rendere semplice e comprensibile questo mondo anche a chi non digerisce il “tecnichese” dei burocrati del lavoro e soprattutto a quei giovani che a Napoli si trovano a fare i conti con un posto di lavoro sempre più flessibile e precario.
Continua a seguirci!


mag 08 2008

Napoli, Career Day

 Il 13 Maggio si terrà, presso l’Università degli Studi Federico II di Napoli, il CAREER DAY: iniziativa dedicata a tutti i laureandi e neolaureati che desiderano avvicinarsi al mondo del lavoro.

A Napoli, nelle aule della Facoltà di Ingegneria, le più importanti aziende locali e nazionali, illustreranno presso i loro stand le posizioni aperte, sia di assunzione che di stage. Continua”Napoli, Career Day”


mag 08 2008

Expolavoro: Salone dell’orientamento al lavoro, alle professioni e allo studio

Tag:Tag , , , , , admin @ 10:36

 Si è chiusa VIII edizione di Expolavoro, il Salone dell’orientamento organizzato dai Giovani Imprenditori di Confindustria Bari.

ExpoLavoro 2008, che si è svolto il 5 e 6 maggio presso il Politecnico di Bari, ha visto la partecipazione di numerose aziende, istituzioni locali e nazionali, università, qualificate associazioni, istituti scolastici, agenzie per il lavoro ed enti di formazione. Oltre 40 i workshop organizzati con l’obiettivo di fornire un’efficace e concreta attività di orientamento al lavoro. Continua”Expolavoro: Salone dell’orientamento al lavoro, alle professioni e allo studio”